27 maggio 2009

La CRC in Italia compie 18 anni

27 maggio 2009: la Convenzione ONU sui Diritti dell’Infanzia compie in Italia 18 anni diventando maggiorenne

Il Gruppo CRC si appella a tutte le forze politiche, al Governo e alla Commissione Parlamentare per l’Infanzia affinché sia dato seguito ad alcune azioni, leggi e provvedimenti assolutamente prioritari e necessari in materia di tutela dei diritti dei minori.

Il 27 maggio 1991 con Legge n. 176 l’Italia ha ratificato e resa esecutiva la Convenzione sui Diritti dell’Infanzia e dell’adolescenza (Convention on the Rights of the Child CRC) adottata dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite il 20 novembre 1989 ed entrata in vigore il 2 settembre del 1990.
Lo Stato italiano ha quindi riconosciuto i bambini, le bambine, i ragazzi e le ragazze come soggetti titolari di diritti e si è assunto l’obbligo di garantirne l’attuazione uniformandosi alle disposizioni in essa contenute.

A novembre 2009 il Gruppo CRC presenterà un ampio Rapporto di monitoraggio sullo stato di attuazione della CRC in Italia, Supplementare al Rapporto che il Governo italiano ha da poco presentato alle Nazioni Unite illustrando in dettaglio se e come sia rispettato oppure no questo fondamentale documento nel nostro Paese.
Per non lasciare passare inosservato l’importante compleanno della CRC il Gruppo CRC ha rivolto un appello a tutte le forze politiche, al Governo e alla Commissione Parlamentare per l’Infanzia, affinché sia dato seguito ad alcune azioni, leggi e provvedimenti assolutamente prioritari e necessari in materia di tutela dei diritti dei minori.

Leggi il Comunicato stampa diffuso dal Gruppo CRC il 27 maggio 2009.

<< ARCHIVIO EVENTI

<<  Dicembre 2014   >>
lumamegivesado
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930311234
25 anni della CRC: gli incontri istituzionali del Gruppo CRC

Il 20 novembre, Giornata mondiale dell’infanzia e (...)

25 anni di CRC: i provvedimenti a misura di bambino

Si celebra quest’anno il 25° anniversario dall’approvazione

Adozioni internazionali, come garantire il rispetto del superiore interesse dei minorenni adottati

La nuova pubblicazione dell’UNICEF Office of Research ce (...)

archivio news