archivio news

Appello delle Ong italiane per fermare le stragi in mare

L’ennesima tragedia del mare al largo di Lampedusa del 9 febbraio scorso, in cui hanno perso la vita oltre 300 migranti ha spinto le ong: Ai.bi., Amnesty International Italia, Caritas Italiana, Centro Astalli, Emergency, Fondazione Migrantes, Intersos, Save the Children e Terre des Hommes, ad unirsi per far sentire le loro voce contro le stragi in mare.
Attraverso un comunicato – appello, rivolto al Governo Italiano e all’Unione Europea, le associazioni hanno chiesto un deciso cambio di rotta nelle politiche sull’immigrazione. Tra i punti principali dell’appello: la richiesta di canali sicuri e legali d’accesso in Europa, per evitare ulteriori perdite di vite in mare, che consentirebbero di gestire il fenomeno; il rafforzamento delle operazioni di ricerca e soccorso in mare e politiche che garantiscano la protezione e la tutela dei diritti umani di rifugiati, migranti e richiedenti asilo che attraversano il Mediterraneo.

<< ARCHIVIO NEWS

Al via il reddito di inclusione, priorità a famiglie con minori

La delega al Governo prevede il varo del reddito di (...)

La legge per i minori stranieri non accompagnati è realtà

Approvata lo scorso 29 marzo in via definitiva alla (...)

Migranti, terzo Rapporto sulla protezione internazionale

Presentato lo scorso 16 novembre è stato curato da (...)

archivio news