14 luglio 2009

Mutilazioni dei genitali femminili e diritti umani nelle comunità migranti

Università di Padova e Trieste
14 e 15 luglio 2009

Il 14 e 15 luglio si terranno due conferenze, a Padova e a Trieste, per presentare i risultati del progetto “Mutilazioni dei genitali femminili e diritti umani nelle comunità migranti” e il film Vite in cammino di Cristina Mecci, che affronta il tema unendo documentario, fiction e animazione.

AIDOS, Associazione italiana donne per lo sviluppo, in collaborazione con ADUSU, Associazione diritti umani – sviluppo umano e Culture Aperte di Trieste, ha realizzato il progetto “Mutilazioni dei genitali femminili e diritti umani nelle comunità migranti”, in collaborazione con la Regione Veneto - Assessorato alle Politiche di Bilancio con delega alla Cooperazione allo Sviluppo ai Diritti Umani e alle Pari Opportunità - Direzione Regionale per le Relazioni Internazionali.

Le attività integrate di ricerca, sensibilizzazione e formazione del progetto hanno portato alla costruzione sul territorio di reti molto dinamiche di persone immigrate e non, esperti dei servizi sanitari e sociali, istituzioni favorevoli all’abbandono.

Durante le conferenze conclusive verranno esposti i risultati di questo progetto: una prima fotografia della realtà africana inserita nel contesto regionale e un approfondimento delle strategie individuate per favorire l’abbandono della pratica, in Italia come in altri paesi europei.

Questi appuntamenti forniranno inoltre l’occasione di interrogarsi sui bisogni dei migranti, e in particolare delle migranti, di origine africana per poter abbandonare definitivamente la pratica, sulle possibili strade per fornire una risposta efficace in termini di prevenzione, sulle modalità di comunicazione e gli strumenti necessari per affrontare un argomento così intimo.

In questa occasione verrà anche presentata l’originale docu-fiction Vite in cammino realizzata per il progetto dalla regista Cristina Mecci. La docu-fiction, che si avvale anche delle raffinate animazioni realizzate da Mahnaz Esmaelli e di tre brani musicali donati al progetto dalla cantante maliana Rokia Traoré, è stata girata in Friuli Venezia Giulia, con la collaborazione di Culture Aperte.

Scarica programma delle due conferenze.

Per maggiori informazioni:
AIDOS – Associazione italiana donne per lo sviluppo
aidos@aidos.it
tel. 06.6873 214/196

<< ARCHIVIO EVENTI

Eletto in Puglia il nuovo Garante infanzia

Ludovico Abbaticchio, medico specializzato nella salute (...)

Diminuisce l’obesità infantile: meno 13 per cento in 10 anni

Lo rivela l’indagine promossa dal Sistema di Sorveglianza

Al via il reddito di inclusione, priorità a famiglie con minori

La delega al Governo prevede il varo del reddito di (...)

archivio news