I principi generali della CRC

Partecipazione

L’art. 12 della Convenzione sui diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza (Convention on the Rights of the Child - CRC) afferma il principio di partecipazione e rispetto per l’opinione del minore, ovvero dispone che tutti i bambini, le bambine, ragazzi e le ragazze hanno il diritto di essere ascoltati e che la loro opinione deve essere presa in debita considerazione.

Nelle Osservazioni Conclusive del 2003 il Comitato ONU sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza al punto 26 raccomanda all’Italia che:
(b) particolare attenzione venga assicurata al diritto di ogni bambino di partecipare alle decisioni che lo riguardano all’interno della famiglia, della scuola, di altre istituzioni ed enti, della società nel suo insieme, prestando un’attenzione particolare ai gruppi vulnerabili;
(c) venga rafforzata l’azione generale di sensibilizzazione, e in particolare nell’istruzione e nella formazione dei professionisti relativamente all’attuazione di questo principio.

Al punto 2 delle Osservazioni Conclusive del 2011, il Comitato ONU raccomanda all’Italia di:
c) implementare misure atte a garantire che i minori partecipino alla formazione delle leggi e delle decisioni politiche che li riguardano,
compreso il rafforzamento dei Consigli dei ragazzi, mediante strutture di supporto regionali o nazionali.

Il Gruppo CRC ha iniziato a monitorare lo stato di attuazione del principio di partecipazione a partire dal 3° Rapporto CRC.

In particolare, il Gruppo CRC ha esaminato alcuni dei contesti istituzionali, amministrativi e della società in generale in cui i bambini e i ragazzi vengono coinvolti ed hanno un ruolo attivo.
Sono stati analizzati esempi e sviluppate riflessioni ed indicazioni per diffondere e rendere sempre più qualificati i progetti di promozione della partecipazione dei minori alle istituzioni e alla vita di comunità.

- Leggi l’analisi e le raccomandazioni del Gruppo CRC
3° Rapporto CRC 2006-2007
4° Rapporto CRC 2007-2008
2° Rapporto Supplementare CRC 2009

5° Rapporto CRC 2011-2012
6° Rapporto CRC 2012-2013
7° Rapporto CRC 2013-2014
8° Rapporto CRC 2014-2015
9° Rapporto CRC 2015-2016

Approfondimento
A settembre 2006 una delegazione del Gruppo CRC ha partecipato alla giornata annuale di discussione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza (Day of General Discussion) che il Comitato ONU ha dedicato proprio al “Diritto dei minori ad essere ascoltati”.
Leggi le conclusioni della giornata (in inglese)

- Documenti e siti internet di riferimento sull’argomento:
General comment n. 12
Inter Agency Working Group on Children’s participation, Minimum standards for consulting with children
Lansdown G., Promoting Children’s Participation in democratic decision making, Unicef Centro di Ricerca Innocenti
Child on Europe, Towards a culture of child participation

Pubblicato il 15 novembre in Gazzetta il IV Piano Infanzia

E’ stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 15 novembre (...)

Nuovo Piano per il contrasto della pedofilia

Condiviso nell’ambito dell’Osservatorio per il contrasto (...)

Un anno di nuovi garanti regionali, ma ancora non sono tutti

Nel 2016 nuove nomine di Garanti Regionali. Sono (...)

archivio news