archivio news

Protocolli Opzionali alla CRC: una campagna per chiedere la ratifica universale

Il 16 maggio a New York si svolgerà un evento per celebrare il primo anniversario della Campagna di ratifica universale dei Protocolli Opzionali alla Convenzione ONU sui diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza.

La campagna è stata lanciata a New York il 25 maggio 2010 e mira ad ottenere la ratifica universale del Protocollo opzionale sulla vendita di bambini, prostituzione infantile e la pornografia infantile (OPSC) e del Protocollo opzionale sul coinvolgimento dei bambini nei conflitti armati (OPAC) entro febbraio 2012.

Al momento, l’OPSC è stato ratificato da 137 Stati e firmato da 117 Stati, mentre l’OPAC è stato ratificato da 132 Stati e firmato da 125. [Cfr Nota 1]

A livello globale, a partire dal lancio della campagna nel maggio 2010, sette paesi hanno ratificato l’OPAC (Congo, Cipro, Gabon, Georgia, Guyana, Malawi e Seychelles), e tre paesi l’hanno firmato (Repubblica Centrafricana, l’Etiopia e l’Iran).

Il 31 maggio, ad Addis Abeba, l’UNICEF, Save the Children ed altri partner ospiteranno un evento simile a quello che sarà organizzato a New York per incoraggiare gli Stati africani a ratificare i due Protocolli e la Carta africana sui diritti ed il benessere dei bambini.

Per avere maggiori informazioni sulla Campagna, CLICCA QUI.

<< ARCHIVIO NEWS

Al via il reddito di inclusione, priorità a famiglie con minori

La delega al Governo prevede il varo del reddito di (...)

La legge per i minori stranieri non accompagnati è realtà

Approvata lo scorso 29 marzo in via definitiva alla (...)

Migranti, terzo Rapporto sulla protezione internazionale

Presentato lo scorso 16 novembre è stato curato da (...)

archivio news