archivio news

Benessere familiare: lanciato il nuovo Rapporto dell’OCSE

Il 27 aprile scorso è stato diffuso il primo rapporto Ocse (Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico) sul benessere familiare, Doing Better for Families dedicato alle politiche per la famiglia.

Il rapporto mostra come, purtroppo, l’Italia rimanga “ben al di sotto della media OCSE rispetto a tre indicatori fondamentali sulla famiglia: occupazione femminile, tasso di fertilità e tasso di povertà infantile.” [Cfr Nota 1].

Nel rapporto si evidenzia che “in confronto a molti paesi OCSE, in Italia le donne hanno più difficoltà a conciliare lavoro e famiglia. Spesso esse si trovano a dover compiere una scelta tra avere un lavoro ed avere dei figli; il risultato è che sia il tasso di natalità sia il tasso di occupazione femminile sono bassi: questo é pari al 48% (la media OCSE é pari al 59%).”

Preoccupante il rischio di povertà per i bambini che vivono in famiglie in cui entrambi i genitori sono disoccupati: “circa l’88% dei bambini che vivono con un solo genitore disoccupato sono poveri (la media OCSE é 62%). Analogamente, il 79% dei bambini che vivono con due genitori disoccupati sono poveri; la percentuale scende al 22% quando solo uno dei due genitori ha un lavoro (le medie OCSE sono, rispettivamente, 50% e 17%).”

In media, in Italia il “tasso di povertà infantile é pari al 15%”.

Infine, nel Rapporto si evidenzia che, mentre in Italia si spende circa 1,4% del PIL per le famiglie con bambini, la media OCSE è del 2.2%.

Per quanto riguarda l’accesso dei bambini ai servizi all’Infanzia, dalla ricerca si evince che “circa il 29% dei bambini al di sotto dei 3 anni usufruiscono dei Servizi all’Infanzia (il 98% dei bambini tra i 3 e i 5 anni) e che solo il 6% dei bambini tra i 6 e gli 11 anni è iscritto a servizi di pre e dopo scuola, in parte a causa di finanziamenti ridotti.”

Per maggiori informazioni visita il sito www.oecd.org.

Leggi il comunicato stampa diffuso dall’OCSE.

- Note:
Nota 1: Comunicato stampa diffuso dall’OCSE.

- Per ulteriori approfondimenti si vedano anche:
Misure generali di attuazione della CRC in Italia - Risorse destinate all’infanzia e all’adolescenza - in Italia
Archivio news - Povertà infantile: a rischio 20 milioni di minori in Europa
Salute e assistenza - STANDARD DI VITA - La condizione dei bambini e degli adolescenti poveri

<< ARCHIVIO NEWS

25 anni della CRC: gli incontri istituzionali del Gruppo CRC

Il 20 novembre, Giornata mondiale dell’infanzia e (...)

25 anni di CRC: i provvedimenti a misura di bambino

Si celebra quest’anno il 25° anniversario dall’approvazione

Adozioni internazionali, come garantire il rispetto del superiore interesse dei minorenni adottati

La nuova pubblicazione dell’UNICEF Office of Research ce (...)

archivio news