Misure speciali per la tutela dei minori

Minori stranieri non accompagnati - Il diritto alla protezione e all’accoglienza

Il Gruppo CRC ha focalizzato il monitoraggio sulla condizione di bambini, bambine e adolescenti provenienti da altri Paesi che si trovano sul territorio italiano, con o senza la propria famiglia, in una situazione di particolare vulnerabilità. Nell’ambito dei diritti dei minori stranieri alla protezione e all’accoglienza il Gruppo ha monitorato non solo il fenomeno dei minori stranieri non accompagnati ma anche quello dei minori richiedenti asilo e l’accoglienza in frontiera e i minori stranieri temporaneamente accolti nel territorio dello Stato, c.d. programmi solidaristici.

- Leggi l’analisi e le raccomandazioni del Gruppo CRC su minori stranieri non accompagnati in ciascun Rapporto di aggiornamento:
1° Rapporto CRC 2004-2005
2° Rapporto CRC 2005-2006
3° Rapporto CRC 2006-2007
4° Rapporto CRC 2007-2008
2° Rapporto Supplementare CRC 2009

5° Rapporto CRC 2011-2012
6° Rapporto CRC 2012-2013
7°Rapporto CRC 2013-2014
8° Rapporto CRC 2014-2015
9° Rapporto CRC 2015-2016

- Leggi l’analisi e le raccomandazioni del Gruppo CRC su minori richiedenti asilo e accoglienza in frontiera in ciascun Rapporto di aggiornamento:
2° Rapporto CRC 2005-2006
3° Rapporto CRC 2006-2007
4° Rapporto CRC 2007-2008
2° Rapporto Supplementare CRC 2009

A partire dal 5° Rapporto CRC, l’analisi è stata integrata in un unico paragrafo, quello dedicato ai Minori Stranieri non accompagnati.

- Leggi l’analisi e le raccomandazioni del Gruppo CRC su accoglienza temporanea di minori stranieri nell’ambito dei c.d. programmi solidaristici in ciascun Rapporto di aggiornamento:
1° Rapporto CRC 2004-2005
2° Rapporto CRC 2005-2006
3° Rapporto CRC 2006-2007
4° Rapporto CRC 2007-2008
2° Rapporto Supplementare CRC 2009

Glossario:
Minore straniero non accompagnato
Il minore presente nel territorio dello Stato e proveniente da altri Paesi, privo di assistenza e rappresentanza da parte dei genitori o di altri adulti per lui legalmente responsabili in base alle leggi vigenti nell’ordinamento italiano.
L’art. 1 comma 2 del D.P.C.M. 535/1999 definisce “minore stranieri non accompagnato” il minore “non avente cittadinanza italiana o di altri Stati dell’Unione europea che, non avendo presentato domanda di asilo, si trova per qualsiasi causa nel territorio dello Stato privo di assistenza e rappresentanza da parte dei genitori o di altri adulti per lui legalmente responsabili in base alle leggi vigenti nell’ordinamento italiano”.

Minore straniero temporaneamente accolto nel territorio dello Stato (c.d. minore accolto)
Il minore non avente cittadinanza italiana o di altri Stati dell’Unione europea, di età superiore a sei anni, entrato in Italia nell’ambito di programmi solidaristici di accoglienza temporanea promossi da enti, associazioni o famiglie, ancorché il minore stesso o il gruppo di cui fa parte sia seguito da uno o più adulti con funzioni generiche di sostegno, di guida e di accompagnamento (art. 1 D.P.C.M. 535/1999 comma 3).

Comitato per i minori stranieri
Organismo amministrativo istituito dall’art. 33 commi 2 e 2 bis del Dlgs n. 286 del 25 luglio 1998 «Testo unico delle disposizioni concernenti la disciplina dell’immigrazione e norme sulla condizione dello straniero».
Il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri n. 535 del 9 dicembre 1999 ne ha definito la composizione (art. 3), i compiti (art. 2) e gli strumenti operativi (art. 4). Non ha competenza nei confronti dei minori stranieri non accompagnati comunitari e richiedenti asilo (ex art. 1 comma 2 del D.P.C.M. 535/1999).

Rimpatrio assistito
Insieme delle misure adottate allo scopo di garantire al minore interessato l’assistenza necessaria fino al ricongiungimento coi propri familiari o al riaffidamento alle autorità responsabili del Paese d’origine, in conformità alle convenzioni internazionali, alla legge, alle disposizioni dell’autorità giudiziaria ed al presente regolamento. Il rimpatrio assistito deve essere finalizzato a garantire il diritto all’unità familiare del minore e ad adottare le conseguenti misure di protezione (art. 1 D.P.C.M. 535/1999 comma 4).

-  Documenti e siti di riferimento sull’argomento:
Commento Generale n. 6 Trattamento dei bambini separati dalle proprie famiglie e non accompagnati, fuori dal loro paese d’origine, 3 giugno 2005
Risoluzione del Consiglio del 26 giugno 1997 sui minori non accompagnati, cittadini di paesi terzi 97/C 221/03 pubblicata nella Gazzetta Ufficiale delle Comunità europee del 19 luglio 1997, n. C 221/23
Legge n. 722 del 24 giugno 1954 recante Ratifica della Convenzione di Ginevra sul riconoscimento dello status di rifugiato, 18 luglio 1951
_ Dlgs n. 286 del 25 luglio 1998 «Testo unico delle disposizioni concernenti la disciplina dell’immigrazione e norme sulla condizione dello straniero»
D.P.C.M. 535/1999Regolamento concernente i compiti del Comitato per i minori stranieri, a norma dell’art. 33 commi 2 e 2 bis del Dlgs n. 286 del 25 luglio 1998
Decreto legislativo n. 30 del 6 febbraio 2007 Attuazione della direttiva 2004/38/CE relativa al diritto dei cittadini dell’Unione e dei loro familiari di circolare e di soggiornare liberamente nel territorio degli Stati membri"
Decreto legislativo n. 251 del 19 novembre del 2007 Attuazione della direttiva 2004/83/CE recante norme minime sull’attribuzione, a cittadini di Paesi terzi o apolidi, della qualifica del rifugiato o di persona altrimenti bisognosa di protezione internazionale, nonche’ norme minime sul contenuto della protezione riconosciuta.
Decreto legislativo n. 25/2008 Attuazione della direttiva 2005/85/CE recante norme minime per le procedure applicate negli Stati membri ai fini del riconoscimento e della revoca dello status di rifugiato
Disegno di legge “Modifiche al testo unico di cui al decreto legislativo 25 luglio 1998, n. 286, e altre disposizioni concernenti misure di protezione dei minori stranieri non accompagnati" (1658). Qui l’iter legislativo.

Nuovo Garante infanzia in Sicilia

A dicembre 2016 anche la Sicilia nomina il suo primo (...)

Child Rights Forum

Il 28 e 29 novembre scorso si è tenuto a Bruxelles il X (...)

Fondo povertà educativa, i primi bandi

Pubblicati i primi due bandi del Fondo per il contrasto (...)

archivio news