Premessa

L’articolo 24 della Convenzione sui diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza (Convention on the Rights of the Child – CRC) riconosce a tutti i bambini e gli adolescenti il diritto di godere del miglior stato di salute possibile e di beneficiare di servizi medici e di riabilitazione e prevede che gli Stati si sforzino di garantire che…

Nascere e crescere in Italia

Il Gruppo CRC ha avviato l’analisi sull’attuazione del diritto alla salute a partire da alcuni aspetti relativi all’ambito sanitario, quali la natalità, la mortalità, il disagio legato alle malattie croniche e HIV/AIDS in età pediatrica, che pongono in evidenza una forte differenza a livello regionale, anche per quanto concerne le attività poste in essere per…

Ambiente e salute infantile

L’articolo 24 della Convenzione sui diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza (Convention on the Rights of the Child – CRC) disponde che “gli Stati Parte riconoscono il diritto del minore di godere del miglior stato di salute possibile […] ed in particolare, adottano ogni adeguato provvedimento per lottare contro la malattia e la malnutrizione, […] anche tenendo…

Il consenso Informato

La CRC stabilisce il diritto del minore a «esprimere liberamente la sua opinione su ogni questione che lo interessa e le opinioni del fanciullo debbono essere debitamente prese in considerazione tendendo conto della sua età e del suo grado di maturità» (art 12 comma 1). Ciò comporta che anche in ambito sanitario il minore debba…

Alimentazione nella prima infanzia: l’allattamento

L’articolo 24 CRC prevede «il diritto del minore ad avere il miglior stato di salute possibile» e che «tutti i gruppi della società, in particolare i genitori e i minori, ricevano informazioni (…) sui vantaggi dell’allattamento al seno». Nelle ultime Osservazioni Conclusive, pubblicate nell’ottobre 2011, al punto 49 il Comitato ONU esprime preoccupazione in merito…

Assistenza ospedaliera e diritti dei bambini in ospedale

Il Comitato ONU nelle raccomandazioni del 2003 ha espresso preoccupazione per la difficoltà che incontrano i bambini appartenenti a gruppi vulnerabili a utilizzare gli esistenti servizi sanitari (punto 39). Il Comitato ONU ha quindi raccomandato all’Italia di adottare “misure efficaci per facilitare a tutti i bambini l’accesso ai servizi sanitari e per incoraggiare i genitori…

Minori con comportamenti di abuso e dipendenze da sostanze psicoattive

Nelle Osservazioni Conclusive del 2011 il Comitato ONU al punto 53 esprime la propria preoccupazione in merito all’aumento dell’uso di droghe illecite, in particolare anfetamine, tra gli adolescenti nello Stato parte. Il Comitato constata con preoccupazione che tali droghe sono spesso usate per migliorare le prestazioni scolastiche e combattere la depressione. Inoltre, il Comitato è…

La salute mentale

La salute mentale è uno stato di benessere emotivo e psicologico nel quale la persona è in grado di sfruttare al meglio le proprie capacità cognitive ed emozionali, di stabilire relazioni soddisfacenti con gli altri e di partecipare in modo costruttivo ai mutamenti dell’ambiente. La salute mentale non è solo assenza di psicopatologia, ma un…

Bambini e adolescenti, salute e disabilità

Il Gruppo CRC ha analizzato e monitorato la condizione dei bambini e degli adolescenti con disabilità trasversalmente rispetto a ciascun diritto di cui è stata esaminata l’attuazione, in linea con lo spirito olistico della CRC, che non limita all’art. 23 CRC i diritti dei bambini con disabilità proprio perché i minori disabili sono titolari di…

Accesso ai servizi sanitari per minori stranieri

Nelle Osservazioni Conclusive del 2003 il Comitato ONU aveva espresso “preoccupazione per la difficoltà che incontrano i bambini appartenenti a gruppi vulnerabili a utilizzare gli esistenti servizi sanitari” e raccomandato all’Italia di adottare “misure efficaci per facilitare a tutti i bambini l’accesso ai servizi sanitari e per incoraggiare i genitori a rivolgersi ai servizi sanitari…